evento-giusy-sciorty.jpg

Giusy Sciortino

Inizia il suo approccio alla musica già alla tenera età di 8 anni, con spontanea tendenza al canto e a strumenti quali chitarra, pianola, tastiera, percussioni; dimostro interesse e dedizione per il mondo dello spettacolo, cosicché inizio a studiare danza classica, modern, funk, hip-hop a Bagheria. A 14 anni, continua gli studi dell’arte coreutica a Palermo, approfondendo la danza classica e specializzandosi in Modern-Jazz, Lyrical, studiando la tecnica Matt Mattox (Broadway). Durante questo periodo partecipa a numerosi corsi di formazione e stage di perfezionamento con danzatori/coreografi del panorama danzante italiano e internazionale (Mia Molinari, Manolo Casalino, Steve La Chance, danzatori dell’Alvin Ailey American Dance Theater, etc…). Gli studi della storia della danza fanno nascere la sana curiosità per il mondo del Musical: dai classici degli anni ’70-’80 di Broadway, a quelli della svolta del West End Londinese. A 17 anni affronta la prima audizione per una produzione teatrale a Palermo: da questo momento inizierà una serie di spettacoli teatrali, che aiuteranno la sua crescita personale e professionale come danzatrice di teatro e come performer (partecipano alle produzioni teatrali Manuela Villa, Marco Morandi, Franco Oppini, Monica Hill, Andrea Roncato, Gigi Sammarchi, Marco Armani, Gianluca Terranova, Sabrina Picci, Massimo Sigillò Massara, Lucina Lanzara, I sei ottavi, Flora Faja, etc...). Dal 2004 fino al 2013, è impegnata con produzioni teatrali a Palermo (Teatro Al Massimo, Teatro Di Verdura, Teatro Savio, Teatro Metropolitan, Teatro Politeama,…), e tournée di ordine regionale e nazionale; apparizioni televisive, idoneità in talent show di ordine nazionale e in selezioni per programmi tv.

ALBERTO DI MARZO

Alberto Di Marzo

Inizia a studiare la chitarra classica all'età di 11 anni con il M° Giordano per poi passare alla chitarra elettrica durante gli anni del liceo, continuando da autodidatta. Dopo il diploma di Maturità Classica, presta servizio in Marina Militare, dove fa parte del gruppo musicale sia della caserma Ignazio Castrogiovanni, dove spesso si esibisce in occasioni informali, che dello Incrociatore Caio Duilio, dove, prendendo parte alla crociera estiva addestrativa della Accademia Navale della Marina di Livorno, si esibisce in occasione dei ricevimenti ufficiali tenuti a bordo durante le soste nei paesi ospitanti. Al ritorno da questa esperienza, inizia alcune collaborazioni con artisti come il violinista Mario Renzi e decide di riprendere gli studi musicali.

Nel Marzo del 1988 si reca negli stati uniti per frequentare il corso di Chitarra Moderna Professionale del Guitar Institute of Technology presso il Musician Institute di Hollywood, in California, dove studia con musicisti del calibro di Scott Henderson, Frank Gambale, Joe Diorio, Richard Smith, Paul Gilbert e Carl Verheyen ed altri.....Dopo il conseguimento del diploma ritorna in Italia e già nell’estate del  1989 partecipa ai concerti della cantautrice palermitana Aida Satta Flores. Da allora inizia una attività concertistica che lo porta ad esibirsi su tantissimi palchi, così come in tantissimi locali di intrattenimento, collaborando con svariati artisti come Mimmo Cavallo e Edoardo De Angelis.  Negli anni ’90 forma  diversi gruppi musicali come gli SHADE ed i DOMINO, con i quali produce dei brani originali, iniziando la sua attività di compositore, e partecipa a diversi concorsi musicali , o i Last Temptation, con i quali propone rifacimenti di brani del repertorio blues rock del periodo. Nel 1995 prende parte alla messa in scena dell’opera musicale “Cento Chitarre” di Rys Chatam prodotta dall’Ente Teatro Massimo eseguita presso il Teatro della Verdura di Palermo, nel 1997 torna a fare parte del gruppo di musicisti che accompagna fino al 2002 la cantautrice palermitana Aida Satta Flores in una lunga serie di concerti, partecipando a trasmissioni televisive, suonando nel disco che la cantautrice produce in quegli anni. Successivamente entra a fare parte dei Generation Latina della cantante venezuelana Anita Sanchez con la quale si esibisce per due anni consecutivamente al Palermofest, rassegna estiva di spettacoli della città. Tramite la Rossetti Menagement si imbarca sulle navi da crociera  della MSC dove suona fino alla fine del 2010. Contemporaneamente, a fianco dell’attività concertistica dal vivo, porta avanti la sua attività didattica, sia privatamente che presso associazioni musicali e scuole riconosciute. Collabora attivamente con svariati studi di registrazione in qualità di turnista. Ha pubblicato i suoi brani tramite case di edizioni musicali come La Rosa dei Venti, la Redland ed altre.

La collaborazione tra i due artisti nasce circa quattro anni fa. con la formazione di un gruppo dalle spiccate tendenze rock. La voce, ora calda e sensuale, ora graffiante ed aggresiva,  della performer bagherese, e la maestria della sei corde, creano, tra i due artisti, quella perfetta complicità musicale che porta a lavorare insieme con l'intento di riproporre nuovi e particolari arrangiamenti 'unplugged' di classici pop-rock del panorama musicale italiano e internazionale.